SULCIS IGLESIENTE (3 - 4 ottobre 2020)

PROGRAMMA


1 GIORNO

Partenza da Olbia verso Fluminimaggiore in prima mattinata. Arrivo nei pressi della Grotta di Su Mannau, visita in compagnia della guida autorizzata di una delle grotte più belle della Sardegna.
La grotta è composta di varie sale (Sala Bianca, Sala Vergine, Sala dei Cristalli, Sala del Sonno, etc.). Tutta la grotta è ricchissima di aragoniti bianchissime, superbe colate e stranissime concrezioni che sembrano cristalli. I laghetti sotterranei, il suono dell’acqua che scorre creano un’atmosfera surreale. La grotta è un rarissimo tempio sotterraneo dedicato al culto della Dea Madre.
Pranzo in ristorante. Di pomeriggio in compagnia della guida del posto, visita del “Tempio di Antas”un bellissimo anfiteatro” Romano”, unico nel suo genere in Sardegna. Nell’epoca nuragica il sito era dedicato al Sardus Pater Babai, guerriero e saggio progenitore della stirpe sarda che ha unito in questo luogo mistico genti e popoli di ogni tempo. Grazie a ritrovamenti e varie testimonianze è stato confermato che il Tempio di Antas prima del periodo romano fu una dimora e un luogo di culto, fin dal lontano periodo nuragico e poi anche un luogo di culto cartaginese (500 a.C.), innalzato in onore della divinità punica Sid Addir Babay.
In serata trasferimento in hotel a Carbonia. Sistemazione nelle camere, cena e pernottamento.


2 GIORNO
Prima colazione in hotel, disimpegno delle camere e partenza per la visita della Grotta di Santa Barbara, una delle più antiche del mondo, la più ‘anziana’ d’Italia. E' una meraviglia naturale, unica al mondo, per via dei cristalli tabulari di barite bruno scuro. Alla grotta si accede dalla vecchia miniera. A bordo di un trenino elettrico si attraversa la galleria mineraria (ca. 300 metri di tunnel). Dal trenino con un ascensore si sale lungo il pozzo per 36 metri e poi si entra nella grotta attraverso una scala a chiocciola. Nella Grotta si può accedere soltanto nel rispetto di un unico ambiente rigorosamente controllato.
Fermata nel Giardino belvedere di Nebida, da dove possiamo ammirare il maestoso e famoso scoglio Pan di Zucchero, testimone dell’erosione marina con un’altezza di 133 metri. Pranzo in ristorante. Dopo pranzo partenza verso Olbia. Sosta per la visita al Nuraghe Losa, uno dei più importanti complessi nuragici della Sardegna, costruito nell’epoca del ferro con roccia basaltica. Il nome “Losa” in lingua sarda significa cimitero o lapide, perché all’interno della zona archeologica furono trovati i primi reperti funerari. In seguito proseguimento del viaggio. Rientro a Olbia in serata.

Allegati

Richiedi maggiori informazioni

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra Privacy Policy.